By

L’efficacia degli audiolibri a scuola a supporto della didattica è ormai universalmente riconosciuta, anche se siamo ancora lontani da poterla definire una pratica consolidata.

Tra i docenti che si sono avvicinati per primi a questa metodologia d’insegnamento, il professor Antonio D’Agostini della scuola secondaria di primo grado “Il Tessitore” di Schio (VI), è sicuramente uno dei più innovativi e motivati, al punto da inserire l’ascolto della letteratura con gli audiolibri all’interno del progetto “settimana dei laboratori”, promosso dalla scuola stessa.

foto il narratore 007

Per una settimana, durante la terza, quarta e quinta ora di ogni giorno, agli allievi è stata offerta la possibilità di scegliere un’attività a loro piacimento tra alcune proposte che spaziavano dallo yoga al teatro, passando per origami, cineforum e, ovviamente, l’ascolto di audiolibri.

foto il narratore 004

L’opera selezionata per questo laboratorio d’ascolto è stata “Il giro del mondo in 80 giorni” di Jules Verne nella versione de il Narratore e la risposta dei giovani lettori è stata così bella e motivante che abbiamo voluto condividere con voi alcuni dei loro commenti.

 

 

Questo libro è stato molto emozionante, divertente, avventuroso e alla fine si è rivelato anche romantico, vi consiglio di leggerlo. Se non vi piace leggere, ascoltatelo con l’audiolibro come abbiamo fatto noi.

Alfea Crosato 

Un libro avvincente, pieno di fatti e sorprese, ideale per ampliare la propria cultura, ma anche la mente. Un incredibile viaggio fatto da un uomo così rigido e così buono. Un inizio interessante, uno svolgimento coinvolgente e un finale sorprendente: il Giro del mondo in 80 giorni in un’epoca né antica né moderna. All’inizio può sembrare un po’ noioso, non ti coinvolge subito, ma dopo scomparse, inganni, fughe e anche qualche marachella non si può non voler andare al capitolo successivo e magari finire subito il libro! Quest’uomo puntualissimo riuscirà ad arrivare in ritardo o in anticipo? Per scoprirlo bisogna solo leggere ed ascoltare, lasciandosi trasportare da voci buffe e divertenti, seguendo le righe avvincenti del libro e facendosi cullare da un narratore con i fiocchi. A volte mi sono arrabbiata, altre impaurita, oppure ero in ansia, ma alla fine (come in ogni racconto che si rispetti) c’è il finale che mi ha sorpreso e gratificato. Tante emozioni che ti frullano nella testa, tanti fatti incredibili, ma soprattutto tanta soddisfazione alla fine, quando scopri che anche la cosa più assurda in realtà si può fare. Spero piaccia a tutti quanto è piaciuto a me: buona lettura!

Beatrice Secco 

Per me è stata la prima esperienza in questo campo; l’ho ritenuta interessante. Il libro mi è piaciuto molto, lo conoscevo ma non l’avevo mai letto: è stato bello sentirlo narrare. Penso che sarebbe stato meglio fare il laboratorio in biblioteca. Ho trovato il libro avventuroso e ricco di suspense . Il mio capitolo preferito è stato l’ultimo: quando il protagonista credeva di aver perso la scommessa ma in realtà era arrivato in anticipo di un giorno. Credo proprio che quest’estate lo leggerò.

Rebecca Dalla Costa 

Per me l’audio libro è stata una bella esperienza in cui ho anche “scoperto” una nuova storia:”Il giro del mondo in 80 giorni”. Il mio personaggio preferito era Passepartout, il divertente francese sempre in agitazione per il suo padrone,perché senza saperlo combina un sacco di guai e finisce addirittura per far parte di un circo. La storia mi è piaciuta molto e mi ha sorpresa perché Sir Phileas Fogg non si scompone neanche quando perde la scommessa,anche se ci sono in ballo 20 mila sterline;e il fatto che fosse letta a voce mi ha anche aiutata a capirla meglio.

Matilde Riva 

E’ stato molto bello iscrivermi al laboratorio dell’audiolibro. In quei giorni mi sono soprattutto incuriosito, emozionato per sapere come andava a finire. All’ inizio non mi piaceva molto… però poco a poco mi sono incuriosito e infine mi è piaciuto moltissimo ascoltare quest’ audiolibro “Il giro del mondo in 80 giorni”.

Giovanni Grasso 

Caro prof, questa esperienza con l’audiolibro mi è veramente piaciuta e spero di poterla rifare…. Di questo libro il personaggio più divertente era Passpartout perché ne fa di tutti i colori per cercare di aiutare il suo padrone anche se a volte combinava solo guai.

Matteo Ronzani

 

 

Commenti e reazioni come queste ci incoraggiano a continuare lungo la strada intrapresa, convinti che l’uso degli audiolibri a scuola sia fondamentale per migliorare l’esperienza formativa delle nuove generazioni.

A tal proposito vogliamo segnalarvi la nuova pubblicazione Lettori in cuffia, frutto del lavoro della professoressa Loredana Perego e del nostro Maurizio Falghera, un vero e proprio manuale per gli insegnanti che vogliano promuovere la cultura della lettura e dell’ascolto come strumento di apprendimento inclusivo ed efficace.

Nelle prossime settimane vi regaleremo alcuni consigli e spunti di riflessione tratti dall’opera.

About the Author

 

Leave a Reply

728 x 90 banner

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi