By

“Are Audiobooks Worse than Real Books? Let’s Ask Science”
(http://bookriot.com/2014/03/12/audiobooks-worse-real-books-lets-ask-science/)

 

Che una ricerca fatta su gruppi ristretti di studenti di college -motivati a sottoporsi al test per ragioni economiche o scolastiche e presumibilmente ben allenati a studiare ‘leggendo’ testi a stampa – abbia ottenuto risultati deludenti per gli audiolibri.. beh sembra proprio una ‘profezia che si autorealizza’  e dunque non può avere i crismi della‘obiettività’ scientifica e solo per questo fatto sarebbe da rigettare come inutile e fuorviante.

 

Ma non è questo il punto principale per cui merita di essere criticata la ricerca effettuata da Trish L. Varao Sousa, Jonathan S. A. Carriere and DanielSmilek dal titolo: “The way we encounter reading material influences how frequently we mind wander” condotta per il Department of Psychology, Universityof Waterloo, Waterloo, ON, Canada e pubblicata da Frontiers in Psychology il 28novembre 2013.

 

Certo, l’articolo di Rachel Smalter Hall, una giornalista che ascolta audiolibri e che ne perora la causa in “Are Audiobooks Worse than Real Books?Let’s Ask Science” (http://bookriot.com/2014/03/12/audiobooks-worse-real-books-lets-ask-science/)non aiuta proprio, anzi è piuttosto provocatorio, dato che estrapola impropriamente l’aggettivo ‘worse’ (peggiore) dal testo della ricerca (dove è utilizzato per indicare i risultati della comparazione fra ascolto e lettura solo dal punto di vista statistico) e lo utilizza per affermare che secondo lei, nella ricerca, si dichiara che gli audiolibri sono ‘peggio’ dei libri. La ricerca non dice questo, ma è comunque intuibile dove vada a parare…: ‘meglio’leggerli i libri che ascoltarli.

 

La giornalista  – decisa sostenitrice degli audiobooks – si concentra su quanto imprecisa sia la ricerca, e su questo, come ho detto, ha ragione, e si augura nuovi test più precisi su questo tema, ma tende a porre comunque sullo stesso piano cognitivo la lettura silenziosa e l’ascolto.Secondo me non è così che va impostata la critica. Le due attività cognitive (lettura e ascolto) non sono comparabili, sono differenti modalità di accedere a contenuti letterari e pertanto una non può essere ‘peggiore’ dell’altra. Sono diverse e basta.

Semmai le sfugge (ma pare che sfugga anche ai ricercatori canadesi) che l’integrazione sincronica delle due attività (lettura+ascolto, che nella ricerca è definita ‘reading aloud’) ha generato risultati ‘superiori’ in termini di ‘pensiero vagante’, memorizzazione e attenzione ai contenuti di un libro. Infatti in tutti i test gli studenti che hanno letto ad alta voce lo stesso brano (e che per definizione dovevano avere il libro sotto gli occhi e leggerlo a voce alta) hanno ottenuto migliori performance rispetto a quelli che lo hanno solo ascoltato oppure letto silenziosamente, e questo non fa che confermare la mia tesi – di cui ho scritto nel mio ‘Lettura+Ascolto. Come migliorare l’apprendimento linguistico, emotivo ed empatico con gli audiolibri’– in cui affermo che la doppia esposizione (doppia descrizione) provoca un’accelerazione sia dell’apprendimento che dell’attenzione, e che pertanto questo metodo è particolarmente consigliabile per migliorare i risultati cognitivi e scolastici.

 

Sul perché questo accade rinvio alla lettura, appunto, del mio libro,soprattutto dei capitoli dedicati a questa doppia esposizione alla lettura (con gli occhi e con le orecchie) che attiva nello stesso istante aree del cervello deputate a funzioni diverse, come la codifica e ricodifica visiva e fonologica,il sistema limbico (centro delle emozioni) e i neuroni specchio (la cui funzione è il riconoscimento e l’imitazione di comportamenti e sentimenti altrui, ciò che sta alla base dell’empatia). “La differenza fra l’informazione fornita dalla lettura e quella fornita dall’ascolto genera a sua volta un’informazione di tipo logico diverso. Con questo nuovo genere d’informazione il lettore/ascoltatore aggiunge alla comprensione un’ulteriore dimensione.”

 

Maurizio Falghera
Editore di Audiolibri e Audio-eBook
www.ilnarratore.com 

 

Copertina dell'Audio-eBook LETTURA+ASCOLTO di Maurizio Falghera

Per maggiori approfondimenti:
http://www.ilnarratore.com/prodotti/idx/1979/Maurizio-Falghera—LetturaAscolto-Come-migliorare-lapprendimento-linguistico-emotivo-ed-empatico-con-gli-audiolibri.html

 

 

 

 

 

About the Author

 

Leave a Reply

728 x 90 banner

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi