By

Riproduciamo un articolo del Goethe-Institut on line che che ci è sembrato particolarmente significativo della politica culturale che si attua oggi in Germania.
In particolare ci riferiamo alla riconosciuta importanza della letteratura ad alta voce per fini didattici e artistici, così come viene interpretata dalla casa editrice tedesca HörGut!
Per chi desiderasse leggere l’articolo originale, a firma di Martin Zähringer, questo è il link:
http://www.goethe.de/ins/it/lp/prj/lit/hhd/it3051396.htm

Audiolibro e audioarte in Germania
di Martin Zähringer

L’editrice HörGut! – Con Lenz e Werther si torna al parlato
L’editrice HörGut! di Amburgo ha iniziato nell’estate 2004 a pubblicare i classici della letteratura tedesca in versione audiolibro per far sì che possano essere fruibili a livello letterario e per la preparazione scolastica.
Il canone prescelto accoglie il pezzo in prosa Lenz di Georg Büchner, che si occupa del grande turbamento del poeta Jakob Michael Lenz (1751-1792). La versione in audiolibro viene proposta come semplice lettura, senza fronzoli drammaturgici, senza voci di sottofondo e rumori d’atmosfera o musica. E questo è ottimo, poiché la nascita della psicosi, descritta dal poeta e medico Georg Büchner (1813 – 1837), si svolge in un mondo di parole – e per un poeta vero come Lenz si tratta di tutta la realtà. Lenz scrisse in un periodo in cui la parola scritta si trovava ancora nel raggio d’azione di quella parlata, e anche ai tempi di Büchner si usava leggere ad alta voce; così, la lettura del giovane attore Wanja Mues è quasi una riscoperta all’interno del medium autentico. Questo salto dalla galassia di Gutenberg consentirebbe di evitare la sepoltura sotto la polvere delle opere di Büchner e Lenz.
Un salto nella pluralità dei media
Nella nostra era della pluralità dei media, anche le lezioni di letteratura dovrebbero osare questo salto: così almeno la pensa l’editore HörGut!, Norbert Jochmann: “così si promuovono e allenano due capacità percettive, quella uditiva e quella visiva, come mai prima di oggi. E’ un dato di fatto che molti giovani imparino meglio ascoltando piuttosto che leggendo. Se ciò serve ad uno scopo nobile, vale a dire all’apprendimento, non c’è nessuna ragione per evitare di attingere a questa modalità preferita. Fra l’altro, anche Kafka era un lettore entusiasta, così come Goethe, che ha addirittura affrontato questo discorso nel Werther. Humboldt ha scritto della superiorità del parlato. Così, l’audiolibro riacquisisce un pezzo di cultura”.
Con il disco alla maturità
Norbert Jochmann non teme di indebolire (ulteriormente) la capacità di leggere delle generazioni in crescita: “La buona capacità di lettura è correlata direttamente con una buona capacità d’ascolto”. E qui rinveniamo effettivamente un deficit, perché molti genitori non leggono più regolarmente ai figli. L’audiolibro ci consente di prelevare i bambini e i ragazzi lì dove si trovano. Se le storie sono convincenti, sentiranno anche l’urgenza di leggere. Così possono stabilire autonomamente i loro tempi, leggere qua e là, etc.”. Dato che la selezione dell’editrice HörGut! si attiene ai programmi stilati dal Ministero della Cultura, gli audiolibri – compresi i file PDF dei testi originali e delle biografie – possono essere utilizzati per la preparazione della maturità 2008.
Kurtulus legge Kohlhaas
Anche i genitori accederanno velocemente al livello giusto: i dolori del giovane Werther si ascoltano in circa 3 ore e ½. Il romanzo epistolare ha reso famoso il giovane Johann Wolfgang Goethe (1748-1832) anche perché i giovanotti di allora corrispondevano fin troppo concretamente al concetto del suicidio proposto da Goethe. Confusero la vita e la morte con l’arte, proprio perché il testo toccava nel profondo: così come tocca profondamente la lettura di Marek Harloff con voce giovane e grande sensibilità. Fortunatamente, la gioventù di oggi è in grado di sopportare anche altre esperienze attraverso i media; ciò nonostante, anche autori del calibro di Feridun Zaimoglu si esercitano nell’arte del romanzo epistolare alla Werther, anche se non lo fanno in maniera altrettanto classica (Liebesmale, scharlachrot, 2000).
Se il lettore e attore di origini turche Mehmet Kurtulus legge Michael Kohlhaas di Kleist, vuol dire che l’editrice HörGut! non nega nemmeno i fatti demografici della migrazione. Kurtulus offre per così dire un surplus culturale, anche per gli ascoltatori lontani dal classicismo: perché con abilità promuove un processo di identificazione e dimostra che l’attenzione data ai classici non deve necessariamente andare di pari passo con il nazionalismo puritano. Sabine Falkenberg dà una voce femminile a Irrungen, Wirrungen di Theodor Fontane (1819-1898); e così facendo, spezza determinate idee di “onorabilità” del vecchio per non dire di muffa dei classici tedeschi.
I classici da scaricare
HörGut! è anche riuscita ad individuare una modalità aggiuntiva della distribuzione: la vendita mediante download in cooperazione con il progetto Gutenberg: “Gunter Hille del Progetto Gutenberg ci ha chiesto già molto tempo fa di distribuire i nostri audiolibri. Ben presto abbiamo avuto l’idea di gestire insieme un portale di audiolibri per il download in formato mp3. Questo anche e soprattutto perché molti insegnanti di tedesco all’estero cercano testi presso Gutenberg e sono interessati anche agli audiolibri, che non possono tuttavia essere inviati all’estero ad un prezzo ragionevole. Abbiamo un tasso di crescita eccellente, ma ancora a livelli ridotti. L’audiolibro è un prodotto affine ad internet; e lo è a maggior ragione se non si superano determinati livelli di prezzi. Ciò nonostante, quasi il 90 percento dei nostri guadagni provengono ancora da librerie e da negozi di CD.
Le offerte di download vanno dai 3,30 Euro per Lenz (1 ora) a circa 8,00 Euro per Werther (3 ore e ½); e nel sistema Onleihe delle biblioteche comunali tedesche i CD possono essere presi in prestito a costi accessibili. Il senso politico-culturale della trasmissione della letteratura tramite audiolibro deve ancora evidenziarsi; e la quota di successo manageriale dipende dalle capacità dell’editore. I classici vengono in aiuto a modo loro: sono morti, i diritti d’autore sono scaduti e le opere possono essere trasposte sui media senza dover pagare i diritti.
Nuovi audiolibri dell’editrice HörGut! di Amburgo, 2007:
•Die Leiden des jungen Werther. Johann Wolfgang von Goethe. Lettura integrale di Marek Harloff. 4 CD, 292 minuti. (Tema maturità 2008 Berlino)
•Lenz. Georg Büchner. Lettura integrale di Wanja Mues. 1 CD, 64 minuti. (Büchner: tema maturità 2008 Amburgo, Nordrhein-Westfalen, Schleswig-Holstein)
•Michael Kohlhaas. Heinrich v. Kleist. Lettore: Mehmet Kurtulus. 3 CD, ca. 220 minuti (tema maturità 2008 Baden-Württemberg, Kleist nel Mecklenburg-Vorpommern)
•Irrungen, Wirrungen. Theodor Fontane. Lettura integrale di Sabine Falkenberg. 5 CD, 315 minuti. (Tema maturità 2008 Nordrhein-Westfalen)
Martin Zähringer
Giornalista indipendente, Berlino
Copyright: Goethe-Institut, Redazione online
Traduzione: Isabella Colliva

About the Author

 

Leave a Reply

728 x 90 banner

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi