By

Continua il nostro viaggio alla scoperta di come dedicarsi alla registrazione degli audiolibri in Home studio.

Oggi ci occupiamo di definire l’ambiente ideale per poter iniziare a creare le nostre prime pubblicazioni in audiolibro: l’Home Studio è la versione semplificata del Project Studio, ed è nato con lo scopo di produrre demo (campioni sonori dimostrativi) o pre-produzioni per i dischi di band musicali, per artisti solisti, show radiofonici, musiche per colonne sonore o spot pubblicitari. La costante miniaturizzazione e diminuzione dei prezzi degli strumenti tecnologici audio digitali e dei materiali di insonorizzazione acustica ha portato la registrazione in Home Studio a un grado di raffinatezza della qualità sonora a costi accessibili tale che si è generalizzato in tutto il mondo il suo utilizzo anche per produzioni prettamente professionali. Sebbene allestito tra le mura domestiche richiede comunque da parte dell’utilizzatore una buona conoscenza delle attrezzature di base. Raramente dispone di dispositivi costosi e si appoggia per lo più alle tecnologie digitali che in ogni caso devono essere di buona qualità. Nel settore degli audiolibri si sta diffondendo a macchia d’olio negli Stati Uniti e nei paesi nord-europei l’opzione ‘me la cavo anche da solo’ da parte di molti professionisti della voce: speaker pubblicitari, voci radiofoniche, attori di cinema e di teatro e doppiatori che hanno scelto, per ragioni legate soprattutto al risparmio sui costi di produzione, di registrare in completa autonomia a casa propria. Questo è anche il punto di forza del sistema ACX (Audiobook Creation Exchange) di Audible.com (una società affiliata di Amazon.com), una piattaforma online a disposizione di tutti i narratori, autori, produttori ed editori di audiobooks interessati a realizzare e distribuire le loro opere nel mercato editoriale in rete.

Pensare di realizzare un Home Studio può anche essere scoraggiante per chi non ha dimestichezza con la tecnologia audio (come sanno bene molti attori…) ma, una volta deciso, può diventare un’esperienza entusiasmante, in cui si imparano un sacco di cose sull’acustica, sul trattamento elettronico della voce, sui principi dell’editing audio e così via. In ogni caso ci sono in rete un bel po’ di siti, forum, blog, videoclip, ecc. che aiutano il principiante a partire con il piede giusto e a impratichirsi sempre di più.

 

Nel prossimo post affronteremo il problema di come trovare l’acustica giusta e di come si possono risolvere alcuni problemi con la creazione di un box insonorizzato.

A presto, buona lettura e buon ascolto

La Redazione de Il narratore

About the Author

 

Leave a Reply

728 x 90 banner

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi